top of page
Cerca
  • KedaMassoterapia

Cellulite: partiamo dal primo punto. Ecco i consigli di Keda Massoterapia Vergiate

Come succede in ogni guerra che si raccomandi il modo migliore per contrastare con le giuste misure un nemico aggressivo è conoscerlo fino in fondo.


Partiamo quindi con le basi e cerchiamo di capire chi sono e cosa fanno le cellule responsabili dei nostri malumori quando si avvicina l’estate:

GLI ADIPOCITI.


Gli adipociti sono cellule che ricoprono la quasi totalità del nostro corpo e hanno lo scopo di proteggerci dai traumi, tenerci al caldo e formare odiosi rotolini.

Sono composti da un nucleo, che li rende attivi e vivi e da un’altra parte all’interno della quale vengono immagazzinati i Trigliceridi, comunemente detti Grassi.

La metà circa delle cellule adipose sono sotto la pelle, la maggior parte della restante metà si trova invece nell’addome e serve a proteggere e mantenere in posizione gli organi.

Gli adipociti sono le uniche cellule, insieme ai neuroni, che non cambiano di numero nel corso della vita. Il loro numero è deciso dalla genetica. Se ingrassiamo si gonfiano, se dimagriamo si sgonfiano, e il loro volume può arrivare a raddoppiarsi. Ecco perché lo stesso trattamento può produrre ottimi risultati su una paziente e su un’altra no.

Un’altra caratteristica degli adipociti è l’abilità di poter trasformare gli zuccheri in grassi appunto.


Gli Adipociti si trovano dentro a pareti di collagene, i Lobuli, che tengono attaccata la pelle al muscolo. In mezzo a queste pareti elastiche e resistenti ai traumi vivono i nostri Adipociti appunto.

Quando le cellule adipose si gonfiano questa struttura appare più evidente e se strizziamo un po’ di ciccetta tra le dita non facciamo altro che premere il tutto contro la pelle e quindi ci sembra di essere piene di cellulite.


Gli Adipociti sono delle cellule vive, e come tutti gli organismi viventi, hanno necessità di nutrirsi e ripulirsi dalle sostanze di scarto: attraverso la loro membrana assorbono nutrienti ed espellono gli scarti. Queste sostanze di scarto si chiamano TOSSINE e vengono portate via dalla Microcircolazione. Ovviamente se la vostra microcircolazione non funziona a dovere le Tossine resteranno dove si trovano.


Per spiegare meglio:

Le Tossine si trovano nel liquido extracellulare dove sono immersi anche i nostri adipociti che attraverso lo stesso liquido si nutrono.

La microcircolazione arteriosa porta ossigeno e nutrienti e la microcircolazione venosa e linfatica ripuliscono il liquido di cui abbiamo appena parlato.

Gli scarti degli adipociti vengono assorbiti in buona parte dal sistema venoso e in altra parte dalla Linfa che raccoglie il liquido extracellulare in eccesso e lo porta ai linfonodi, i quali controllano che all’interno del liquido non ci siano ospiti pericolosi come virus e batteri. Tutto questo sistema di controllo rende la linfa molto lenta.

Il sistema linfatico inoltre non ha un’organo pompa come può essere il Cuore per il sistema circolatorio e la linfa per muoversi ha bisogno delle contrazioni muscolari che dalle gambe la fanno risalire all’altezza del torace dove poi entra nella circolazione venosa.


Quali sono i fattori che rallentano la linfa e quindi anche l’espulsione delle tossine?

- la Sedentarietà;

- la Stitichezza;

- il Sovrappeso.


Per concludere possiamo dire che: Linfa Lenta significa Più Tossine nei tessuti.


40 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page